Le persone con la pelle grassa sono spesso più inclini alla forfora

Le persone con la pelle grassa sono spesso più inclini alla forfora

Le persone con la pelle grassa sono spesso più inclini alla forfora

Il medico può eseguire le seguenti procedure per diagnosticare la malattia:

Esame clinico del seno: il medico esaminerà e verificherà la presenza di noduli o aree insolite in entrambi i seni, inclusi la pelle esterna e i capezzoli.

Mammografia e risonanza magnetica: una mammografia è una radiografia del tessuto mammario in grado di rilevare i noduli all’interno del seno. Se nessuna delle mammelle mostra segni di cancro al seno in una mammografia, il medico può raccomandare la risonanza magnetica (MRI), che può rilevare il cancro che una mammografia potrebbe non fare.

Biopsia al seno: il medico preleverà un piccolo campione di qualsiasi nodulo nel seno e lo invierà a un laboratorio per l’analisi.

Biopsia del capezzolo: il medico o il chirurgo della mammella preleverà un campione di tessuto dalla pelle del capezzolo e, se possibile, raccoglierà un campione di secrezione dal capezzolo da inviare a un laboratorio.

Biopsia del linfonodo sentinella: se l’imaging o una biopsia mostrano un cancro al seno invasivo, il medico vorrà vedere se il cancro si è diffuso ai linfonodi sotto le braccia. Se non viene trovato alcun cancro in un campione di tessuto dal nodo sentinella, è improbabile che il cancro si sia diffuso ad altri nodi.

Trattamento della malattia di Paget

A seconda delle tue condizioni, potresti aver bisogno di uno o più dei seguenti trattamenti:

Mastectomia semplice: questa procedura rimuove l’intero seno. I linfonodi sotto l’ascella non vengono rimossi se sono privi di cancro.

Lumpectomia: questa procedura rimuove solo l’area del seno che ha il cancro, così come il capezzolo e l’areola. La radioterapia è solitamente richiesta dopo una nodulectomia.

Terapia adiuvante: descrive un numero qualsiasi di trattamenti per prevenire una recidiva del cancro dopo l’intervento chirurgico, inclusi chemioterapia, radioterapia e terapia ormonale.

Iscriviti alla nostra Newsletter sulla cura del cancro!

Fonti editoriali e verifica dei fatti

Malattia di Paget: una nuova forma di cancro al seno? American Cancer Society. Malattia del seno di Paget; Mayo Clinic. Malattia di Paget del seno; National Cancer Institute. Mostra meno

L’ultima novità in fatto di cancro al seno

Cosa dovrebbero sapere le donne di colore sul cancro al seno metastatico

La diagnosi precoce, la difesa e l’istruzione sono fondamentali per le donne nere che convivono con cancro al seno metastatico.

Di Maia Niguel Hoskin, PhD, 17 marzo 2021

Storie vere di donne con cancro al seno metastatico

Di Maria Masters, 17 marzo 2021

Le mammografie dovrebbero essere programmate prima del vaccino COVID-19 o da 4 a 6 settimane dopo, dicono gli esperti

Le segnalazioni di ingrossamento dei linfonodi ascellari dopo la vaccinazione inducono gli esperti a emettere nuove raccomandazioni per lo screening mammografico

Di Liz Scherer, 26 febbraio 2021

Nero con cancro al seno: “Il mio dottore non credeva che soffrissi”

Di Ashadee Miller, 23 febbraio 2021

Everyday Health’s Building a Breast Cancer Community Twitter Chat: ecco cosa ti sei perso

Per celebrare il mese della sensibilizzazione al cancro al seno, Everyday Health ha riunito pazienti, professionisti medici e organizzazioni senza scopo di lucro per discutere i modi. . .

Di Brianna Majsiak, 12 novembre 2020

Instagram e Facebook, per favore smettila di sessualizzare le nostre foto di mastectomia

Di Brianna Majsiak, 22 ottobre 2020

Colmare il divario nella cura del cancro al seno e nel sostegno alle donne di colore

Alle donne bianche e nere negli Stati Uniti viene diagnosticato un cancro al seno all’incirca allo stesso tasso, ma le donne nere hanno il 40% di probabilità in più di morire. . .

Di Kaitlin Sullivan, 21 ottobre 2020

Perché la paura impedisce alla comunità del cancro al seno di riunirsi

Di Dana Donofree, 8 febbraio 2020

Simposio sul cancro al seno di San Antonio: l’immunoterapia può aiutare alcune donne con carcinoma mammario triplo negativo e altro ancora dal giorno 2 della conferenza

L’immunoterapia, la prevenzione e le sfumature del trattamento del cancro al seno B luminale sono state tra le novità della giornata.

Di Shari Roan, 13 dicembre 2019

Simposio sul cancro al seno di San Antonio: nuove terapie per le donne con carcinoma mammario HER2-positivo evidenziate il giorno 1

Il Simposio sul cancro al seno di San Antonio è una delle più grandi conferenze mediche dedicate al cancro al seno. Le notizie del primo giorno sono state fortemente anticipate. . .

Di Shari Roan, 12 dicembre 2019 “

La forfora si verifica, essenzialmente, quando piccoli pezzi di pelle secca vengono eliminati dal cuoio capelluto. Potresti spiare questi fiocchi nei tuoi capelli o sulle tue spalle. La forfora può anche provocare prurito al cuoio capelluto. È un problema comune, ma non è così semplice come sembra. La forfora è in realtà piuttosto difficile da definire perché si sovrappone alla dermatite seborroica (una forma cronica di eczema) e ad altre condizioni della pelle che portano a un cuoio capelluto squamoso. Ecco cosa devi sapere.

Segni e sintomi di forfora

Il grande suggerimento che un individuo può avere la forfora sono le chiazze rivelatrici di fiocchi bianchi sul cuoio capelluto, costituite da pelle morta, che si staccano tra i capelli. Secondo il manuale Merck, altri segni includono: a volte, il cuoio capelluto può essere pruriginoso, squame grasse o secche sul cuoio capelluto, protuberanze squamose da giallastre a rossastre lungo l’attaccatura dei capelli (nei casi più gravi)

Scelti dall’editore

Cos’è l’eczema del cuoio capelluto? Sintomi, cause, trattamento e altro

8 sorprendenti fattori scatenanti per la dermatite da contatto

10 sorprendenti cause di pelle secca

Una guida essenziale all’eczema del bambino: cause, sintomi, trattamento e altro

Cause e fattori di rischio della forfora

La forfora può verificarsi per una serie di motivi:

Dermatite seborroica Se hai un caso particolarmente grave di forfora, è probabile che sia un caso lieve di dermatite seborroica (SD), secondo l’American Osteopathic College of Dermatology. La SD è una forma cronica di eczema suganorm fa male che colpisce le aree del corpo che secernono più sebo, o olio, osserva la National Eczema Association. Le persone con la pelle grassa sono spesso più inclini alla forfora. Il motivo: un lievito chiamato Malassezia globosa si nutre di oli sul cuoio capelluto. Il corpo di alcune persone percepisce questa decomposizione dell’olio come un irritante, quindi il cuoio capelluto reagisce aumentando la velocità con cui le cellule della pelle si rinnovano, causando la forfora, osserva Amy McMichael, MD, professoressa di dermatologia e presidente del dipartimento di dermatologia alla Wake Forest School of Medicina a Winston-Salem, North Carolina. Per quelli senza forfora, ci vuole un mese intero perché le nuove cellule della pelle sul cuoio capelluto maturino, muoiano e si liberino. Ma per quelli con forfora, questo processo si verifica in soli due o sette giorni, secondo un rapporto del Journal of Medical Chemistry. Tuttavia, è importante notare che mentre M. globosa è stato a lungo considerato il principale fattore di rischio per la forfora, una relazione causale deve ancora essere stabilita saldamente, ha osservato un rapporto di luglio 2019 sulla rivista Experimental Dermatology. Dermatite da contatto La dermatite da contatto è un’irritazione della pelle causata da un allergene o da un irritante, con conseguente eruzione cutanea pruriginosa e possibilmente dolorosa. E nel caso della forfora, quella reazione è sul cuoio capelluto. Ciò si verifica generalmente a causa di prodotti per la cura dei capelli o coloranti, secondo l’American Academy of Dermatology Association. Pelle secca Se l’aria fredda dell’inverno secca la pelle ovunque, compreso il cuoio capelluto, la pelle secca può essere la causa della forfora. Quando la pelle secca causa la forfora, i fiocchi sono generalmente più piccoli e meno oleosi dei fiocchi causati dalla SD, osserva PIH Health. (Inoltre, i climi freddi e secchi possono anche peggiorare la SD, secondo la Cleveland Clinic.)

Quasi chiunque può avere la forfora, ma alcuni fattori possono renderti più suscettibile, tra cui:

Abitudini dello shampoo “Per coloro che sono già a rischio di forfora, lavarsi raramente può peggiorare la condizione”, afferma il dott. McMichael. Fare pause prolungate può causare un accumulo di olio che può portare alla forfora.

La forfora dell’età inizia spesso alla pubertà e raggiunge il picco intorno ai 20 anni, diventando molto meno diffusa tra le persone di età superiore ai 50 anni, secondo una recensione pubblicata a dicembre 2015 sul Journal of Clinical and Investigative Dermatology. Gli ormoni androgeni sessuali, come il testosterone, stimolano l’attività delle ghiandole sebacee. Più olio significa una maggiore possibilità di una reazione infiammatoria e forfora. Gli uomini sono più frequentemente colpiti dalla forfora rispetto alle donne. L’indebolimento del sistema immunitario SD è più diffuso negli individui che hanno subito un trapianto d’organo e in quelli con HIV o AIDS, epatite C o pancreatite alcolica. Ad esempio, dal 30 all’83% di quelli con HIV segnala SD. Condizioni neurologiche e psichiatriche Il morbo di Parkinson, il morbo di Alzheimer, l’epilessia, le lesioni cerebrali traumatiche e le lesioni del midollo spinale sono tra le condizioni che aumentano il rischio di SD, inclusa la forfora. Quelli con la malattia di Parkinson, ad esempio, hanno un sistema nervoso autonomo che aiuta a controllare cose come le secrezioni delle ghiandole sebacee, che possono portare a una sovrapproduzione che porta alla forfora, secondo l’American Parkinson’s Disease Association. Storia di altri disturbi della pelle Avere eczema, rosacea, psoriasi o acne può scatenare o peggiorare la dermatite seborroica. Pelle grassa Se hai la pelle naturalmente grassa, sei ad alto rischio di dermatite seborroica.

Oliare il cuoio capelluto “Alcuni oli applicati sul cuoio capelluto possono coprire le squame, ma peggiorano la risposta di desquamazione e prurito”, osserva McMichael.

Come viene diagnosticata la forfora?

Un dermatologo di solito può diagnosticare la forfora semplicemente guardando il cuoio capelluto. Se la tua forfora non risponde al trattamento, il tuo medico può scegliere di eseguire una biopsia cutanea per escludere altri possibili problemi, osserva la Cleveland Clinic.

Durata della forfora

La forfora dovuta alla dermatite seborroica è una condizione cronica che richiede un trattamento ripetuto oa lungo termine. Per quanto riguarda la forfora che deriva da dermatite da contatto, pelle secca o abitudini di lavaggio, il cambiamento delle abitudini può eliminare i fiocchi abbastanza rapidamente.

Opzioni terapeutiche e terapeutiche per la forfora

La forfora è spesso una condizione cronica, ma curabile. Le opzioni di trattamento includono:

Shampoo delicato da banco Per ridurre l’accumulo di sebo e le cellule della pelle, lavare i capelli quotidianamente con uno shampoo delicato, massaggiando leggermente il cuoio capelluto per sciogliere i fiocchi, secondo la Mayo Clinic. (Vedere la sezione Donne nere e forfora, di seguito, quando il lavaggio quotidiano non è raccomandato). Shampoo antiforfora OTC Se lo shampoo delicato non aiuta, prova uno shampoo antiforfora da banco (OTC). È meglio alternare due o tre di questi shampoo, osserva l’American Osteopathic College of Dermatology. Per i casi da lievi a moderati, cercare shampoo antiforfora che contengano i seguenti ingredienti attivi: Solfuro di selenio Questo antimicotico rallenta la morte delle cellule della pelle. Questo ingrediente attivo può essere trovato in Head Spalle Intensive e Selsun Blue, tra gli altri shampoo, annotano Northwestern Medicine. Pyrithione Zinc Questa combinazione antibatterica e antimicotica è in Head Spalle, DermaZinc e Jason Dandruff Relief 2 in 1. Acido salicilico Neutrogena T / Sal e Baker’s P Entrambi fanno affidamento sull’acido salicilico per eliminare i fiocchi e promuovere una pelle più sana. Ketoconazole Nizoral A-D è un trattamento che contiene il ketoconazolo antifungino; può essere trovato sia da banco che su prescrizione e può essere formulato come shampoo, gel o mousse. Gli shampoo a base di catrame, come Neutrogena T / Gel, agiscono sia come antibiotici che come antimicotici. Ma se hai i capelli biondi, bianchi o grigi, uno shampoo a base di catrame può causare scolorimento. Questo trattamento può anche rendere il cuoio capelluto extra sensibile alla luce solare.

Trattamento antiforfora su prescrizione

Se l’uso regolare e corretto dello shampoo da banco, per diverse settimane, non allevia la forfora, chiedi al tuo dermatologo se trarresti beneficio da uno shampoo antifungino prescritto come Loprox o Nizoral, o una lozione topica a base di corticosteroidi, come Capex o Synalar ( fluocinolone topico), Luxiq (betametasone topico) o Clobex (clobetasol topico). Un’alternativa ai corticosteroidi per il trattamento della forfora è una classe di farmaci chiamati inibitori della calcineurina. Questi, come Protopic (tacrolimus topico) ed Elidel (pimecrolimus topico), funzionano aiutando a sopprimere la risposta immunitaria, secondo Harvard Health.

Terapie alternative e complementari

Secondo un piccolo studio randomizzato del Journal of the American Academy of Dermatology, gli shampoo o gli topici all’olio dell’albero del tè che contengono il 5% di olio dell’albero del tè (un antisettico, antibiotico e antimicotico) sembrano essere un trattamento sicuro ed efficace per la forfora. Grassi sani Aumentare l’assunzione di acidi grassi omega-3, come quelli che si trovano nel salmone, nel tonno e nello sgombro, aiuta a regolare la produzione di olio sulla pelle, osserva Cedars Sinai.

Approcci aggiuntivi

Prendi un po ‘di sole. Brevi periodi di sole possono aiutare a ridurre la produzione di lievito sul cuoio capelluto. Ma se stai usando anche un trattamento contro la forfora a base di catrame, evita l’esposizione diretta al sole, poiché il cuoio capelluto è particolarmente sensibile alla luce solare. Riduci i prodotti per capelli. Gel per acconciature, spray, pomate e altro possono accumularsi sui capelli e sul cuoio capelluto, aumentando l’untuosità e la forfora.

Scelti dall’editore

7 consigli per trattare la forfora in questo momento

Prendi il controllo di una situazione instabile con queste semplici strategie. …Per saperne di più

Prevenzione della forfora

“È possibile prevenire i segni e i sintomi della forfora, ma non esiste una cura per la forfora”, afferma McMichael. Se hai un cuoio capelluto particolarmente grasso, lo shampoo quotidiano con un detergente delicato, insieme a un leggero massaggio del cuoio capelluto, può aiutare a prevenire la forfora in alcuni casi. Se stai usando uno shampoo antiforfora da banco, parla con il tuo dermatologo su quanto spesso usarlo per la manutenzione e la prevenzione. Infine, aumentare l’assunzione di omega-3, una breve esposizione al sole e ridurre il numero di prodotti per capelli utilizzati può aiutare a prevenire anche la forfora.

Donne nere e forfora

Secondo uno studio sul Journal of Clinical and Aesthetic Dermatology, il 44% delle donne di colore ha riportato una storia di sintomi di dermatite seborroica, come prurito eccessivo o desquamazione sul cuoio capelluto. Sfortunatamente, le donne nere tendono anche ad affrontare alcune barriere comuni al trattamento della forfora. “Poiché molte donne nere non si lavano i capelli frequentemente durante la settimana, questo può peggiorare la forfora e rendere difficile il trattamento”, osserva McMichael, che raccomanda alle donne nere di lavarsi almeno ogni due settimane, ma una volta alla settimana è la cosa migliore. Un’altra barriera: gli shampoo medicati tendono ad essere ottimi per il cuoio capelluto, ma non per i capelli neri sani, a causa della secchezza del fusto del capello. “Ciò significa che l’uso di questi shampoo solo sul cuoio capelluto, non su tutta la chioma, è spesso la cosa migliore”, afferma McMichael.

Ricerca e statistica: quante persone contraggono la forfora?

La forfora colpisce circa il 50% della popolazione adulta in tutto il mondo, secondo ricerche precedenti. La forfora è più diffusa nei maschi rispetto alle femmine.

Condizioni correlate di forfora

“A volte ciò che pensi sia la forfora sono semplicemente residui di prodotto, come gel per capelli o lacca per capelli”, afferma McMichael. Altre volte, potrebbe essere una di queste condizioni:

Crosta lattea Tecnicamente, la dermatite seborroica, la crosta lattea e la forfora sono la stessa cosa. La crosta lattea colpisce i bambini di età compresa tra 2 settimane e 12 mesi; sviluppano macchie rosse o gialle unte, squamose o croccanti sul cuoio capelluto, secondo Kids Health. (L’eruzione cutanea a fiocchi può comparire anche sul viso, sull’area del pannolino e su altre aree del corpo). Psoriasi del cuoio capelluto Circa il 50% delle persone che soffrono di psoriasi a placche sperimenta una riacutizzazione sul cuoio capelluto a un certo punto. Sul cuoio capelluto, potresti avere macchie rossastre, desquamazione simile alla forfora, squame bianco-argentee e secchezza.